Testata maglia

Il Ca De Rissi non si vuole più fermare e dopo aver completato il 3-6-9 tanto caro al Mister vuole mettere altri 6 punti sotto l'albero per tentare di passare le vacanze da capolista (o con il minimo distacco dalla prima possibile). Il primo passo è vincere in trasferta contro la seconda della classe, l'Atletico Quarto, e rubarle la posizione. Mister Garbarino per fare ciò si affida a un 4-3-1-2 con Massone in porta, Rimassa, Conte, Schiaffino e Ferrari in difesa, Campanella, Barni e Poggi a centrocampo e Cogorno a supportare Fiori e Verduci.

Inizia il primo tempo e le cose si complicano perché dopo 6 minuti di gioco Molinari, essendo lasciato solo dalla difesa ospite, può raccogliere il traversone rasoterra di un compagno da destra e depositare senza particolari problemi il pallone alle spalle dell'incolpevole Massone, che al 25esimo si rende protagonista di un'uscita bassa perfetta con cui toglie la palla dai piedi di un avversario salvando la sua squadra dal 2-0. Al 37esimo accade l'occasione più ghiotta per la squadra della val Bisagno per pareggiare i conti: Poggi devia verso la porta avversaria con la testa un corner calciato da Cogorno, il portiere respinge sui piedi dello stesso Poggi che incredibilmente calcia a lato di poco. Le squadre vanno a riposo su risultato di 1-0 in favore dell'Atletico Quarto.

Il secondo tempo vede il Ca De Rissi entrare in campo determinato per riaprire i giochi e infatti dopo appena due minuti di gioco Verduci tenta di eludere in area l'intervento di un difensore con un sombrero, non riuscendoci del tutto. L'arbitro ravvisa però un tocco con il braccio dell'avversario e indica il dischetto. Dagli 11 metri lo specialista Poggi non fallisce e spiazza Torre riportando il risultato in parità. Verduci deve però essere sostituito a causa di un infortunio occorso durante la conquista del rigore e lascia così il campo a Bertolini, che va a prendere il posto da trequartista a Cogorno, il quale viene avanzato nel duo di attacco. La partita è vivace ed è da tripla: azioni da entrambe le parti possono portare al gol (che per il Ca De Rissi arriva con Conte, ma viene annullato per fuorigioco), ma il risultato resta inchiodato sull'1-1. Ferrari, lanciato a rete da Massone a tu per tu con Torre, tenta un pallonetto di prima intenzione, ma il pallone termina a lato non impensierendo particolarmente l'estremo difensore locale. Il minuto 79 è quello che spacca la partita: Tornatola subentra a Poggi e si schiera esterno di centrocampo di sinistra in un 4-4-2. Per due volte di fila è lanciato in porta prima da Cogorno e poi da Barni e con velocità e tecnica riesce a scartare gli avversari, non riuscendo però a superare Torre, che con due belle parate mantiene i suoi sul risultato di parità. La gara scorre e sempre protrarsi verso un X fino al minuto 87, quando Fiori conquista una punizione dalla trequarti e il pallone crossato in area è deviato in rete da Conte per il gol che decide la partita. Mister Garbarino inserisce Di Vito per Fiori al fine di respingere i tentativi di pareggio dei locali, le cui speranze vanno in fumo nel guanto destro di Massone, che all'ultimo minuto di recupero allunga in calcio d'angolo il classico tiro della disperazione. Dal corner seguente l'Atletico Quarto non riesce a trarre nulla e il risultato rimane invariato.

Il Ca De Rissi ora si trova da solo al secondo posto in classifica, scavalcando proprio l'Atletico Quarto, e il contemporaneo pareggio del Sant'Olcese sul campo del Mele (pirotecnico 4-4) significa che la vetta è appena a due lunghezze di distanza. Prima di Natale c'è spazio per cercare un'altra vittoria.

ALTRI 3!

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

    

    

    

Copyright ® caderissisangottardo.it. Tutti i diritti riservati. Non duplicare o ridistribuire in nessuna forma.

logo caderissi  
Ca De Rissi
San Gottardo
 
Via di Pino 35, 16138 Genova
P.Iva/C.F. 02117860995 Matricola FIGC: 935610
Fax 010 8561984
Società Affiliata Virtus Entella
Condizioni Utilizzo Cookie Policy       Webmail
 

    

Please publish modules in offcanvas position.