Testata maglia

Il Ca De Rissi bissa il successo dell'andata sconfiggendo anche al ritorno l'Isolani e approda così alle semifinali di Coppa Liguria, che lo vedranno opposto all'Antica Luni.

Mister Garbarino schiera un 4-3-2-1 con Massone in porta, Gamba, Conte, Dassereto e Rimassa in difesa, Barni, Barile e Campanella a centrocampo assieme alla coppia Poggi-Cogorno che fa da collante con l'unica punta Puggioni. In fase difensiva il modulo si trasforma facilmente in un 4-5-1 che garantisce quantità, qualità e fisico in mezzo al campo.

La partita inizia subito bene per il CaDe: forti del risultato dell'andata i ragazzi di Garbarino riescono a portarsi in vantaggio con una punizione a dir poco magistrale di Barile che si insacca, dopo aver scavalcato la barriera, nell'angolino alto, davvero imparabile per il portiere che nulla può fare per negare il vantaggio ospite. Vantaggio che, però, dura poco: Gamba spinge un avversario in area e l'arbitro indica il dischetto. Massone è spiazzato e Isolani può così riportare il risultato in parità, pareggio che però a poco servirebbe ai locali per passare il turno. La squadra di casa preme infatti per cercare di passare in vantaggio, ma Massone è in serata super e dice di no più volte: prima devia in corner con l'aiuto della traversa un appoggio impreciso di Gamba, poi si supera due volte in altrettante occasioni su tiri degli avversari. Visto il momento di difficoltà e avendo la possibilità di operare cinque cambi, il duo Garbarino-Serravale decide che è il momento di rafforzare l'attacco inserendo Verduci al posto di Cogorno e passando così dal 4-3-2-1 a un 4-4-2 più equilibrato in ogni reparto. La scelta sembra pagare: Puggioni è trattenuto e atterrato in area; l'arbitro indica il dischetto ma Barile spara alto. Le squadre vanno a riposo con il punteggio di 1-1.

Nella ripresa Isolani crede nella possibilità del passaggio del turno ma deve fare i conti ancora con un SuperMassone che, rigore a parte, ha deciso di chiudere la serratura della porta a tripla mandata. La partita è virtualmente chiusa quando con una bella azione corale il CaDe si spinge all'interno dell'area portando al tiro prima Puggioni, poi, sulla ribattuta del portiere, Verduci. L'estremo difensore respinge ancora ma nulla può sul tap-in di Poggi che prenota il pullman per Carrara e fa partire la festa nel "settore ospiti", dove le BriCaDe possono esaltarsi, festeggiare e sognare assieme alla squadra la Coppa Liguria.

Ora testa al campionato, in quanto sabato ci attende una trasferta ostica a Sarissola: vincere ci proietterebbe nelle zone ancora più nobili della classifica e sarebbe davvero importante, anche per completare il 3-6-9 di questa settimana. Sabato scorso abbiamo fatto il 3, oggi abbiamo fatto il 6, sabato prossimo tocca al 9.

Cosa significa 3-6-9 verrà svelato sabato prossimo...

Dale CaDe!

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s

    

    

    

Copyright ® caderissisangottardo.it. Tutti i diritti riservati. Non duplicare o ridistribuire in nessuna forma.

logo caderissi  
Ca De Rissi
San Gottardo
 
Via di Pino 35, 16138 Genova
P.Iva/C.F. 02117860995 Matricola FIGC: 935610
Fax 010 8561984
Società Affiliata Virtus Entella
Condizioni Utilizzo Cookie Policy       Webmail
 

    

Please publish modules in offcanvas position.