Testata maglia

Prima di passare alla cronaca della partita, bisogna segnare il grande ritorno in panchina di Louis Adam Serravale, che torna così a coadiuvare il Ca De Rissi assieme a Mister Garbarino dopo la bella esperienza dell'anno scorso e i tanti anni passati assieme.

Il modulo scelto è l'albero di Natale (4-3-2-1) con Massone a difendere i pali, Rimassa, Conte, Schiaffino e Ferrari in difesa, Campanella, Barni e Cogorno a centrocampo e il giovanissimo classe '96 Bertolini con Vallebona a sostegno di Puggioni.

La gara si dimostra essere subito maschia con gli ospiti che non si risparmiano negli interventi: dopo appena 10 minuti Puggioni subisce un brutto fallo non sanzionato dall'arbitro e farà i restanti 80 minuti non al meglio a causa di questo intervento. Il giovanissimo Bertolini, seconda partita per lui in campionato da titolare e già con il 10 sulle spalle, va via con classe a due avversari ma viene trattenuto per il colletto. Nulla: l'arbitro dirige, per così dire, molto "all'inglese" e lascia proseguire. Il primo tempo scorre via e il risultato rimane inchiodato sullo 0-0.

Inizia la ripresa e subito si ha una tegola per il Ca De Rissi: Ferrari subisce un infortunio muscolare, al suo posto entra Gandolfo che si sistema a destra e il duttile Rimassa viene spostato sulla corsia di sinistra. Poco prima proprio il numero 3 dei locali costretto all'uscita anticipata dal campo aveva sfiorato il gol con un gran tiro al volo da fuori su assist di Puggioni, deviato da un difensore e terminato a fil di palo. Il calcio, si sa, sa essere spietato e al 70esimo arriva il vantaggio del begato con un bel tiro preciso e fortunato di Ferraro che colpisce la parte interna del palo e termina alle spalle dell'incolpevole Massone. Mister Garbarino si gioca le carte Poggi e Fiori, che subentrano rispettivamente a Barni e Vallebona. Il CaDe non molla, ci crede e meriterebbe il pareggio, ma la punizione di Cogorno non è fortunata come il tiro degli ospiti e, dopo essersi stampata sul palo, termina a lato. A pochi minuti dalla fine accade l'impensabile: un locale viene abbattuto probabilmente appena all'interno dell'area di rigore, l'arbitro fischia e indica il dischetto ma poi ci ripensa e assegna la punizione al limite dell'area. Inconcepibilmente, però, fa posizionare il pallone sulla linea dell'area di rigore che, da regolamento, fa parte dell'area di rigore. La punizione viene calciata contro la folta barriera degli ospiti. In pieno recupero, però, giustizia è fatta: Puggioni viene abbattuto mentre sta calciando a circa sette metri dalla porta e questa volta l'arbitro, dopo aver fischiato, non può non concedere la massima punizione. Dal dischetto si presenta Poggi che nota l'estremo difensore fare due passi alla sua destra e lo trafigge calciando a botta sicura di piattone.

Tutto sommato un buon punto per come è arrivato: questa partita è stata una dimostrazione di forza e carattere di tutto il gruppo. Bravi tutti a crederci fino all'ultimo. Ora la concentrazione è tutta sulla gara di giovedì sera di Coppa Liguria, l'andata dei quarti di finale contro Isolani.

Dale CaDe!

    

    

    

Copyright ® caderissisangottardo.it. Tutti i diritti riservati. Non duplicare o ridistribuire in nessuna forma.

logo caderissi  
Ca De Rissi
San Gottardo
 
Via di Pino 35, 16138 Genova
P.Iva/C.F. 02117860995 Matricola FIGC: 935610
Fax 010 8561984
Società Affiliata Virtus Entella
Condizioni Utilizzo Cookie Policy       Webmail
 

    

Please publish modules in offcanvas position.