Testata maglia

 

Sabato 10 Novembre, all’ora di pranzo, in quel di S. Eusebio, si è disputata la partita che ha visto affrontarsi i padroni di casa del Foce, contro i nostri portacolori della Uisp; questo posticipo della sesta giornata di campionato del Lavoratore di A2, era una sfida molto importante per i ragazzi di Mr. Bonaiuti, che venivano da una serie di due sconfitte consecutive, e avevano la voglia di fare bene per non perdere troppo terreno dalla zona playoff.
La partita inizia sotto un diluvio torrenziale, e sono i nostri a dettare il gioco, facendo buon pressing ma anche proponendo azioni veloci alternati a giuste geometrie; al 9 del primo tempo arriva il vantaggio Cade, con la solita coppia che vede Danovaro in veste di assist-man e Casula letale finalizzatore, lancio da centrocampo e scatto bruciante del 46 che scavalca il portiere avversario con tiro ad incrociare. Dopo il vantaggio i nostri prendono ulteriore coraggio e sono padroni del campo, con una splendida triangolazione arriva una ghiottissima palla per il raddoppio, ma l’occasione sfuma per la parata del portiere su botta di Esposito; l’occasione sfumata non ci fa perdere la concentrazione, anzi ci fa produrre l’ennesima azione offensiva targata Danovaro/Casula, con il primo ad innescare, con lancio millimetrico, il secondo che mette a segno una splendida doppietta; con questo gol, Casula sale a quota 4 marcature capocannoniere della squadra, mentre Danovaro ha confezionato 4 assist, una coppia che funziona. Allo scadere del primo tempo l’arbitro fischia un rigore molto dubbio su intervento in area di Bianchi, sul dischetto l’attaccante avversario non sbaglia e accorcia le distanze: 1 a 2.

Nella ripresa, galvanizzati dal gol, i “focesi” pressano con maggior insistenza producendo un paio di azioni offensive, durante una di queste, Baroni interviene con una scivolata esemplare togliendo palla in maniera assolutamente corretta all’avversario, ma non secondo l’arbitro che fischia, tra le veementi proteste, il secondo rigore a favore del Foce; sulla palla lo stesso marcatore del primo tempo, ma questa volta Macripodari lo ipnotizza e para il secondo rigore della stagione. La tensione in campo si alza per un altra svista arbitrale, questa volta a sfavore dei padroni di casa; ma nel capovolgimento di fronte arriva un gol meraviglioso di capitan Tornatore che colpisce con un tiro a scendere da circa 40 metri e beffa il portiere avversario; sul finale di gara ultimo, grossolano errore del direttore di gara, che fischia un fallo davvero fantasioso, al limite della nostra area; sul conseguente calcio di punizione arriva un ottimo gol da parte del Foce che accorcia nuovamente le distanze, ma il tempo è praticamente finito e riusciamo a portare a casa l’intera posta in gioco, sicuramente con qualche difficoltà ma sopratutto dovute ad un arbitraggio davvero improponibile.

La prossima settimana, tra le mura amiche del “Ferrando” riceveremo la storica formazione dell’Olimpic Pra, partita molto importante per cercare di rincorrere le formazioni che ci precedono in classifica, e sopratutto per restare attaccati alle posizioni che contano.

#forzacade
#finoallafineilcaderissi
#divertirsiègiàvittoria
#mastercafè

    

    

    

Copyright ® caderissisangottardo.it. Tutti i diritti riservati. Non duplicare o ridistribuire in nessuna forma.

logo caderissi  
Ca De Rissi
San Gottardo
 
Via di Pino 35, 16138 Genova
P.Iva/C.F. 02117860995 Matricola FIGC: 935610
Fax 010 8561984
Società Affiliata Virtus Entella
Condizioni Utilizzo Cookie Policy       Webmail
 

    

Please publish modules in offcanvas position.